Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
nome: email:

Commenti, Domande e Risposte...

Questa pagina sarà aggiornata ogni settimana con nuove domande e risposte.

Ho deciso di togliere i nomi per ragioni di privacy, ma sono email assolutamente reali (compresi eventuali errori grammaticali o di battitura).

---------------------------------------------------------
Sto leggendo il vostro libro La Frutta che Paradiso che trovo semplicemente fantastico: ne ho letti di libri ma il vostro mi sembra tra i migliori in assoluto, parlo del vostro libro ogni volta che ne ho l'occasione..dovrebbero sostituirlo ai "Promessi Sposi" o alla "Divina  Commedia" alle superiori!!!
Sarebbe un favore immenso per l'umanità!...
Saluti
Vito
Sono grato a tutti voi per questo meraviglioso lavoro, sarei felice se queste informazioni  venissero a conoscenza di tutte le famiglie.


------------------

Risposta:
Sono contento che il libro ti sia piaciuto,

la nostra intenzione è proprio quella di cercare di divulgare queste informazioni a chiunque, ma non è facile, non disponiamo di fondi per fare pubblicità
quindi l’unica speranza è il passaparola.

Grazie e a presto.

Ciao Diego,
Ti scrivo a distanza di tempo solo per riprendere per un attimo l'argomento analisi del sangue. Scusa se parlo di nuovo di questo argomento ma è solo per avvalorare quanto mi hai detto e dici nel libro. Sono donatore, per cui prima o poi avrei avuto i valori. Ma questo non mi ha mai spaventato in quanto ho sempre creduto nei tuoi studi. Infatti devo dire che dopo soli 3 mesi di dieta fruttariana al 75% (dico così perché a volte ancora mangio verdura cotta, zuppa di lenticchie, e la domenica la pasta ma mai carne latticini e derivati) i miei valori sono decisamente migliorati, ad iniziare dal colesterolo a 185 che non ho mai avuto a meno di 220, la glicemia a 65 ed i trigliceridi a 95 mai avuti così bassi. 
È veramente bellissimo e questo lo sento anche nel quotidiano, ad iniziare dalla vitalità e dal livello di concentrazione.

Ora ti chiedo un consiglio: alla mattina quando mi sveglio fino a pranzo non mangio ma bevo solo una tisana. Lo faccio per far sì che il mio corpo non rallenti la sua fase di espulsione, secondo i cicli circadiani. Secondo te è corretto oppure devo mangiare qualcosa ? 
Ti ringrazio

------------------
Risposta:

Ciao .....,
grazie per la tua testimonianza è molto importante!
Questo di mostra che anche una dieta non ancora la 100% di
sola frutta, offre ottimi risultati.

Per quanto riguardo la colazione, ho notato che è meglio mangiare una mela.
Almeno per me. 
Poi ognuno ha le sue reazioni.

L’importante è appunto lasciare il corpo lavorare libero soprattutto in fase di depurazione, quindi o nulla oppure la mela, che è l’alimento meno intossicante in assoluto.
Grazie a presto.
Diego.





Buongiorno Diego,
grazie mille per queste preziose informazioni, 
sto ricambiando cercando di parlare e diffondere il tuo prezioso libro, l'ultimo l'ho regalato al mio dentista, buddista come me, ieri mi ha detto che è un libro eccezionale e ha gia cambiato il suo modo di alimentarsi, grazie a Te. 

Buona giornata a presto

Risposta

Grazie a te e ringrazia anche il tuo dentista, cono sempre molto contento quando un medico o professionista della salute apprezza ciò che abbiamo scritto.

Diego.





Ciao Diego,

Mi complimento per il libro, l'ho trovato davvero molto interessante.

Mi ha incuriosita molto sia per una questione personale che professionale, infatti sono una biologa nutrizionista ed alcune nozioni del libro mi sono servite per aprire nuovi orizzonti.

Risposta

Grazie per i complimenti.
Sapere che una professionista del settore come te, ha trovato utile il nostro libro mi fa veramente molto piacere.

Grazie
Diego.





Caro Diego & C.

Ho letto il vostro libro, è il miglior testo che abbia letto sulla nutrizione umana.

Un testo che dovrebbero fare circolare nelle scuole di ogni ordine e grado accompagnato da esperienze concrete di cucina raw. Pensa come sarebbe bello stupire gli onnivori con delicate e saporite nonché profumate portate di cucina crudista.

Ti faccio, Vi faccio, i più sentiti complimenti per il lavoro che avete realizzato.
Mi auguro che non vi fermiate.

Ma ci vuole tanta pazienza. Io insegno alla scuola Secondaria di 1°.
Le nozioni generali di igienismo scandalizzano la maggior parte dei colleghi.

Qui in Emilia non è raro che a scuola si facciano esperienze di "sana alimentazione" distribuendo grana padano, pane, focaccia e lodando il latte vaccino.

Ci siamo capiti.

La strada da percorrere è ancora tanta, e forse noi non vedremo grandi frutti prima di lasciare posto ad altri.

Ma quello che voi tre avete seminato, sono convinto, germoglierà e darà il suo importante contributo.

Cari saluti


Risposta


Grazie per le tue parole, 

sicuramente portare queste nozioni nelle scuole è fondamentale, bravo! Stai facendo veramente un lavoro importantissimo.

Anche se siete in pochi a parlare di queste cose con bambini e ragazzi, rimango ottimista, ho notato che negli ultimi anni sempre più persone si stanno avvicinando almeno ad una dieta vegana, e questo lo trovo un buon passo in avanti.

Ci vorrà molto tempo, ma dipende anche da tutti noi, non dobbiamo convincere nessuno, però possiamo informare il prossimo, perché esistono alternative, perché esiste la possibilità di vivere sani e felici si tratta solo di sapere, di conoscere e di sperimentare.

Tu sicuramente mi capisci.

Grazie ancora.

ps.
non preoccuparti, l’idea del libro è stata mia e personalmente non intendo fermarmi, anzi sono solo all’inizio.

Un grande saluto.

Diego.





Ciao Diego, Ti scrivo a distanza di tempo solo per riprendere per un attimo l'argomento analisi del sangue. Scusa se parlo di nuovo di questo argomento ma è solo per avvalorare quanto mi hai detto e dici nel libro. Sono donatore, per cui prima o poi avrei avuto i valori. Ma questo non mi ha mai spaventato in quanto ho sempre creduto nei tuoi studi. Infatti devo dire che dopo soli 3 mesi di dieta fruttariana al 75% (dico così perché a volte ancora mangio verdura cotta, zuppa di lenticchie, e la domenica la pasta ma mai carne latticini e derivati) i miei valori sono decisamente migliorati, ad iniziare dal colesterolo a 185 che non ho mai avuto a meno di 220, la glicemia a 65 ed i trigliceridi a 95 mai avuti così bassi. È veramente bellissimo e questo lo sento anche nel quotidiano, ad iniziare dalla vitalità e dal livello di concentrazione. Ora ti chiedo un consiglio: alla mattina quando mi sveglio fino a pranzo non mangio ma bevo solo una tisana. Lo faccio per far sì che il mio corpo non rallenti la sua fase di espulsione, secondo i cicli circadiani. Secondo te è corretto oppure devo mangiare qualcosa ? Ti ringrazio ------------------ Risposta: Ciao ....., grazie per la tua testimonianza è molto importante! Questo di mostra che anche una dieta non ancora la 100% di sola frutta, offre ottimi risultati. Per quanto riguardo la colazione, ho notato che è meglio mangiare una mela. Almeno per me. Poi ognuno ha le sue reazioni. L’importante è appunto lasciare il corpo lavorare libero soprattutto in fase di depurazione, quindi o nulla oppure la mela, che è l’alimento meno intossicante in assoluto. Grazie a presto. Diego.
Abbiamo appena finito di leggere questo libro, completo, scorrevole e affidabilissimo per chi voglia vivere in salute, guarire dai malanni (dall'allergia al raffreddore, dall'acne al mal di pancia) fino alle malattie più serie (stiamo parlando di tumori e malattie del sistema immunitario) mangiando frutta e rinunciando ai cibi spazzatura, ai cibi di origine animale, ai farinacei, ai legumi e alle verdure cotte.

Per chi volesse una salute di ferro e intendesse raggiungere quell'equilibrio interiore che si riflette in un aspetto radioso e uno stato d'animo mite e sereno, l'ultimo passo (dopo il crudismo) sarebbe la Dieta Naturale spiegata dai tre bravi e onesti autori di questo libro che costa dai 12 ai 14 Euro: vi assicuriamo che non ve ne pentirete!


P.S.: Non è un libro che parla di diete, ma vi farà anche dimagrire definitivamente!

Risposta

Non avrei saputo descrivere il nostro libro meglio di così!
Grazie, graze e grazie.

Diego.







Grazie davvero Diego,

Ho intrapreso da poco questo percorso perché essendo celiaca non sapevo bene come sostituire gli alimenti,

adesso sono 6 mesi che non mangio proteine animali o derivati e hai davvero ragione,

tutto il corpo funziona meglio e la mente è più leggera.

Trovo molto interessante la tua filosofia e il tuo punto di vista.

Grazie di cuore per condividerlo anche con me.

Spero a presto.

Un abbraccio e in bocca al lupo 

Risposta

Sono veramente felice sapendo che il mio lavoro ti sia stato utile, vedrai che migliorando sempre la tua alimentazione avrai miglioramenti continui.

Sono sempre di più le persone che scoprono di aver problemi consumando cibi contenenti glutine.

Anche se solamente alcuni (ma in aumento) diventano celiaci, questo non significa che il glutine sia sano per tutti gli altri, in realtà il glutine è dannoso per tutti.

A breve pubblicherò un report sul glutine, posso anticipare che gli argomenti che ho scoperto fino ad ora sono scioccanti.

Grazie per avermi scritto
Diego.







Buon giorno Diego,

vorrei ringraziarti e dirti che ti considero ormai un buon amico,

grazie per il tuo libro che ho letto e sto rileggendo, e grazie per questi nuovi consigli,

(ne ho comprato altre copie che ho regalato a persone care, oltre al fatto che lo sto promuovendo, perché lo ritengo essenziale per la salute),

sto utilizzando molto di quanto ho letto, sono vegano da un anno e sto cercando di avvicinarmi sempre più alla vostra alimentazione, ma con alcuni dubbi,

uno sicuramente è legato al fatto che credo che la troppa frutta quindi  zuccheri possa portare al diabete, puoi rispondermi in merito per favore?

secondo, sto notando in me un continuo dimagrimento 2/3 chili al mese che non vorrei perdere,

con una  pelle che sembra molto invecchiata e grinzita, un altro  dubbio e questo che troppe fibre forse impediscono l'assorbimento degli altri nutrizionali,

non ti nascondo che sono molto preoccupato e confuso sull'alimentazione, puoi aiutarmi?

dunque mangio prevalentemente biologico sia acquistato in erboristeria(bio con il beneficio del dubbio) sia riesco a recuperare ortaggi e frutta da amici che hanno piccoli orti in casa (bio garantito).

Mangio spesso anche ortaggi crudi a pasto, escluso melanzane cotte al vapore.

--a colazione prima un bicchiere d'acqua, dopo 10 /15 minuti una o due frutti di stagione (ma spesso le mele rosse stàrk bio da te consigliate,

alterno un bicchiere di latte di soia, di avena, di riso e mandorle , ai quali aggiungo spesso semi di chia  o altri seni bio,

una due frutti, una due fetta pane integrale o di amaranto,(sto mangiando un po di più dall'inizio di settembre dopo altri - 3kg in un mese) mezza mattina un'altra frutta.

(ho eliminato caffè e te dopo aver letto il libro)

-- a pranzo acqua 10.15 m. prima , poi di seguito insalata mista cruda bio poi cereali (alterno miglio, quinoa, farro, grano saraceno, riso integrale etc, conditi con pomodoro crudo senza buccia.

.ho appena scoperto che la buccia del pomodoro è terribile difficilmente digeribile può accumularsi per sempre.

olio extra vergine, un po di legumi bio alternati e conditi sempre con olio crudo spruzzata di limone per miglior digestione, spesso una foglia di alloro cruda per lo stesso motivo.

mezza sera altra frutta, non mangio nessun tipo di cibo spazzatura, roba pronta scatolame affettati etc.

--- a cena più o meno come pranzo.

come da te suggerito ho eliminato anche vino, birra e alcolici, se non raramente visto il dimagrimento inaspettato, 

sto facendo   qualche eccezione con uova e qualche pesce o tonno sardo, qualche pizza integrale, rarissimaente pochissima carne.

fumo una decina di sigarette al giorno, sono uno sportivo amante della corsa leggera la matttina 4 km, (ho ridotto i km, prima 6 quasi ogni giorno, prima di scoprire che il cuore sforza troppo.

In quest'ultimo periodo sto evitando anche di correrre, per la paura di dimagrire ulteriormente.

Peso oggi 68 k. h 177,  48 anni, un anno fa prima della dieta vegana pesavo più di 80k.

ho ancora un po di grasso, mi rendo conto di aver perso molta massa muscolare, anche se le analisi varie di luglio davano tutti i valori perfetti,  ma da luglio a oggi altri meno-5k. 

help!!! (ho i linfonodi delle mandibole ingrossati(mi preoccupa molto, so cosa possono significare) tu mi avevi suggerito di mangiare mele rosse per una settimana, non lo ho fatto solo perché sarei dimagrito ulteriormente.

tieni conto che sono diventato vegano da la notte alla mattina, per quello che ho letto sulla falsa corretta alimentazione, che continuo a studiare grazie a te.

Non ho nessun problema ha eliminare qualsiasi cibo, cerco di mangiare per nutrirmi in maniera corretta ma forse sto sbagliando qualcosa.

La pensiamo allo stesso modo su medici, e case farmaceutiche, non prendo medicinali.

Sono buddista da anni , cerco sempre di agire con la miglior saggezza.

Bellissima la frase conclusiva del libro di Guatama Buddha, complimenti ancora dovrebbero clonarti e difonderti in tutto il pianeta ma questo lo farà il tuo libro, 

grazie.

Risposta

Grazie per i complimenti sul libro, ti consiglio comunque di andare a rileggere ogni tanto i capitoli chiave, così da tenere i concetti fondamentali sempre ben chiari.


Non preoccuparti per l'indice glicemico, con la frutta non esistono problemi,

ho fatto mille test ed esperimenti, inoltre ho conosciuto molte persone guarite completamente dal diabete 2 semplicemente seguendo un'alimentazione a base di frutta, quindi...

È il resto, pasta, farina, patate, cereali, ecc che possono aumentare l'indice glicemico fino ad arrivare a problemi di diabete, in questo caso un apporto di frutta troppo dolce come fichi, uva, datteri o simili, abbinati a pasta, riso, cereali e patate possono incrementare la quantità di glucosio nel sangue.

Quindi non è la frutta in se, ma l'abbinamento di altri cibi scorretti a provocare un eventuale aumento di glicemia. Ma non credo che sia un tuo problema, mi sembra comunque che tu stia seguendo una dieta ben bilanciata.


Prima di tutto devo dirti di non preoccuparti del tuo peso, sei ancora perfettamente nella norma, 

Tieni conto che io sono alto 180 e peso poco più di 60. Comunque prima di cambiare alimentazione pesavo tra sui 70.
Ora Sono più magro è vero ma rientro senza problemi nella norma e sto benone!

L'Indice di Massa Corporea (IMC, kg/m2) si calcola:

dividendo il peso, espresso in kg

per il quadrato dell'altezza, espressa in metri, 

come indice indiretto di adiposità.


Se vuoi, ci nono molti siti dove puoi inserire i dati e controllare il tuo indice di massa corporea.

Per esempio:


Mi sono preso la briga di mettere i tuoi dati, e risulti perfettamente nella media.

Potresti arrivare anche a 58 kg. Pur rientrando ancora nella categoria sana definita " peso normale".

Quindi, non lasciarti che luoghi comuni o confronti con altri ti assillino e preoccupino, l'importante è avere sempre energia e sentirsi bene, non pesare per forza 80 kg.

Comunque vedrai che anche tu, come tutti, quando sarai arrivato al tuo peso ideale non calerai più, inizialmente potrebbe anche essere più basso, ma poi ci si assesta e volendo si può anche riprendere un po di peso se lo ritieni importante.

L'ideale però non è riprendere peso accumulando grasso, (che è sempre dannoso) ma massa muscolare.

Quindi consiglio sempre di fare attività fisica che aiuti ad incrementare la massa muscolare, tipo palestra o simili.

La corsa va bene per altro, ma non certo per aumentare la massa, al massimo dovresti fare degli scatti o i cento metri al massimo, i percorsi lunghi servono se vuoi dimagrire, ma non mi sembra il tuo caso.

Meglio fare lunghe passeggiate, utili alla circolazione linfatica e necessarie anche per aiutare la depurazione.



Detto questo, veniamo alla tua dieta attuale.

Fumi ancora e non poco, questo è un problema, poiché fumare (come abbiamo scritto anche nel libro) oltre  a molte conseguenze negative per la salute,

inibisce anche il corretto assorbimento di molti nutrienti.

Quindi dovresti cercare di ridurre al minimo o smettere del tutto di fumare.

Alimenti bio: ok, ma non rinunciare alla frutta, anche se non la trovi sempre bio.

Niente più the, caffè, alcolici ecc. : perfetto!

Per colazione dovresti stare solo sulla frutta, mele e vuoi banane o altro, non preoccuparti del peso, comunque meglio mangiare di più la sera se vuoi mantenerlo. (Importante per rispettare i cicli circadiani, come scritto nel libro).

Pranzo: l'insalata andrebbe spostata la sera, perché comunque toglie forza e consuma più energia per essere digerita di quella che ne da.

Comunque finché mangi cereali e altro un po' d'insalata  prima del pasto va  bene.

Ma prima del pasto dovresti mangiare più frutta dolce, ad esempio delle pesche, un melone, mele, banane, uva, ecc

Poi se hai ancora fame procedi con il resto.

Per la cena evita uova, carne pesce ecc, solo perché vuoi prendere peso, è assurdo, non prendi peso mangiano animali, ma ti intossichi solamente.

Bene anche che non mangi più cibi spazzatura, questo è fondamentale. Ovvio che se prima mangiavi male e pesavi 80, devi per forza dimagrire, stai eliminando grasso, tossine e acqua.

Anche i muscoli durante la transizione si modificano, come tutto l'organismo, è normale, ci vuole pazienza, ma poi si riprende tutta la massa muscolare (se fai un po di palestra) con maggior forza e vitalità.

Per la cena dovresti inserire qualche frutto dolce, poi tutti i frutta ortaggi che vuoi (ovviamente meglio crudi), conditi con olio extravergine oliva, (meglio il denocciolato). 

Poi visto che sei ancora in transizione puoi anche proseguire con cereali, legumi o meglio patate.

Sempre cotti nel modo meno nocivo, magari al vapore o appena scottati, dipende.

D'altro canto lo dici anche tu di avere ancora un po' di grasso, quindi andrebbe eliminato anche quello, dopo puoi pensare a riprende peso aumentando la massa muscolare, nel frattempo non preoccuparti, l'importante che tu ti senta in forma.

La transizione può essere più o meno lunga , mesi o anni, dipende da ognuno di noi, ma non bisogna demordere, altrimenti diventa tutto inutile e si torna a mangiare peggio di prima.

I maggiori benefici li avrai quando riuscirai ad alimentare anche cereali, legumi, puoi tenere le patate (se vuoi) una o due volte la settimana almeno i primi tempi, poi sarà il tuo organismo a non gradirle più.



Per la pelle invecchiata, può dipendere dal dimagrimento veloce, non ho capito bene quanta acqua bevi, ma finché mangi cereali, legumi, carne, pesce, ecc, devi berne molta.

Solo arrivando a seguire la dieta naturale a base di frutta, l'acqua non diventa più necessaria.

Per i linfonodi se non vuoi mangiare solo mele per una settimana, prova almeno a stare sulla frutta, anche se dovessi perdi più peso, non preoccuparti poi lo recuperi, ma nel frattempo ti dai una bella ripulita.

Ti è i presente che avrai l'intestino molto "sporco" residui di cibi di anni, ci vuole tempo e la giusta dieta prima che si ripulisca, è solo a questo punto sarà in grado di assorbire bene tutti i nutrienti necessari.

Quando arriverai a seguire la Dieta Naturale, il tuo corpo si depurerà molto più intensamente, e sparirà anche qualsiasi eventuale malanno.

A questo punto il tuo peso si stabilizza, non ti so dire quanto, forse anche 60kg. Non scenderà più e a questo punto potrei aumentare la quantità di frutta dolce, sopratutto banane, meloni, uva e manghi.

Uno o due avocado al giorno insieme o prima della frutta ortaggio della sera, banane e mela finale. Nel frattempo se vuoi aumentare (ma ricordati che rientreresti comunque nella categoria di persone con un peso sano) dovresti fare esercizio fisico mirato all'aumento di massa muscolare.

In sintesi una volta ripuliti si può anche riprendere peso, ma non deve più essere un peso derivante da grassi o acqua ristagnata, ma da muscoli!

So bene che non si tratta di un percorso facile, prenditi tutto il tempo necessario, non avere fretta ma sopratutto non preoccuparti mai, sei comunque sulla strada giusta.

Un'ultima cosa, ma importante, ricordati sempre di mangiare con calma e masticare molto ma molto bene, almeno una trentina di volte per boccone, questo aiuta la pre digestione e aumenta l'assorbimento delle sostanze utili.

Grazie.

Diego.





Quando ho smesso di fumare definitivamente è stata una scelta di testa, perché ho capito quale illusione è insita alla base del fumo, così come per le altre droghe (penso), ed è stata una scelta che non mi è costata molto.

Così penso che anche per modificare l'alimentazione sia necessaria per me una scelta di testa che va maturata, anche se, ascoltando il mio corpo io ho già eliminato dalla mia dieta da tempo il pane, pizze, e molti prodotti da forno (ho una intolleranza al lievito).

Sempre per intolleranza ho eliminato il lacce vaccino e i suoi derivati, ma non riesco ad abbandonare, per ora il latte e/o yogurt di capra e il formaggio grana.

Le carni piano piano non riesco più a sopportarle, le uova non le mangio quasi mai, ma il pesce è il mio preferito e per ora sono un po' restia ad abbandonarlo.

Amo molto le insalate e la frutta, le mandorle e i semi.

Forse sono sulla buona strada. Che dici?

Risposta

Sei sicuramente sulla strada giusta!
La tua alimentazione attuale è ben superiore alla media, anche se perfettibile.

D'altro canto lo dici tu che ancora non riesci ad eliminare, latte, latticini e formaggio grana, sapendo bene che sarebbero alimenti da eliminare.

Prova a ridurli un po' alla volta, magari sostituendoli ogni tanto con dei surrogati, vegani o meglio ancora crudisti.

Vedrai che come hai fatto per la carne, arriverai anche ad eliminare latte e derivati...
poi manca solo il pesce...

Come avrai letto nel libro, il pesce non si differenzia molto dalla carne, in effetti è carne, quindi...

Ma non preoccuparti, se non hai nessuna patologia grave puoi procedere con tutta calma, ricorda sempre di mangiare tanta frutta, di finire la cena con una mela.

Continua così...

Grazie.
Diego. 






Lavoro in palestra e tutti i dannati giorni la parola proteina mi stupra il cervello.

Quando sento le overdose di caseine in polvere di carni animali che ingurgitano penso che si stiano suicidando senza minimamente esserne consapevoli. 

Da quando sto andando nella direzione fruttariana, non ho più problemi di colite ulcerosa ne infiammazione genito urinaria che mi faceva minzionare poco e spesso.

Un'altra cosa che ho notato, è che pur fumando ancora qualche sigaretta, la mia pelle ha un'aspetto più giovane, devo fare 40 anni.
Questa è la mia esperienza.
Voglio perfezionarmi nell'alimentazione con i vostri consigli e testi, questa è la via.

Grazie.

Risposta

Non ho niente da aggiungere, la tua testimonianza parla da sola!
Sono felice che anche il nostro libro ti sia stato utile per proseguire verso una cultura alimentare che ti sta dando ottimi risultati.

grazie a te per avermi scritto,

Diego.







Innanzitutto ti ringrazio per l’e-book, tutto ciò che riguarda la sana alimentazione e di mio interesse.

Ti capisco perfettamente quando parli di business delle multinazionali che lucrano sulla salute delle persone (ce ne sarebbe da parlare per settimane..).

Anch'io mi sono documentato su internet, e ancora continuo a farlo, su quale alimentazione optare per mantenermi in salute.

A volte sono sommerso da dubbi atroci perché leggo tutto il contratto di tutto, mentre altre le risposte sembrano palesarsi facilmente, questo dovuto al fatto che in rete (per fortuna) non esiste ancora, o non lo è come per la stampa e l'informazione in genere, una forte censura.

Quindi per avallare una tesi e renderla efficace bisogna sperimentare ed io ho deciso di farlo su me stesso.

Io ho cambiato regime alimentare a novembre del 2011(avrei voluto farlo molto tempo prima....). 

Prima di allora consumavo tanta carne, pesce, uova e latte.

Essendo un assiduo frequentatore di palestre, osannavo le proteine come i fedeli fanno con il loro Dio, quindi la mia dieta era iperproteica (quando ho letto "The China Study" mi è preso male!).

Mi consideravo in buona salute rispetto alla media, il peso era negli standard in relazione all’altezza e accusavo il procedere inesorabile dell'età ed ai workout in palestra per i vari dolori accusati (muscolari, articolari, allergie di stagione, emicranie, ecc.).

A “salvarmi” la vita è stato il mio continuo e insoddisfatto desiderio di ricerca di un’alimentazione sana.

Un giorno mentre smanettavo su internet a lato di una pagina web leggo: “Il sistema di guarigione della dieta senza muco” di A. Eheret.

All’nizio ero molto scettico, ma entrando nel sito ufficiale gestito da Luciano Giannazza ho cominciato a ricredermi e leggendo le varie esperienze degli utenti iscritti, mi sono convinto ed ho deciso di sperimentare personalmente quel tipo di regime alimentare.

Non riuscivo a credere ai miei occhi, tutto ciò in cui credevo, tutto ciò che la classe medica, gli organi d’informazione, la medicina ufficiale propinavano, consigliavano e a volte obbligavano, tutto e tutti….TUTTO FALSO!
Da quel momento ho cominciato la mia ricerca in modo più approfondito, acquistando vari testi tra i quali quelli di A. Eheret, H. M. Shelton, Campbell per citarne alcuni e a distanza di quasi 4 anni sono arrivato alla tua stessa conclusione.

Io mi identifico nei confronti delle altre persone, dal punto di vista alimentare, vegano, anche se effettivamente non mi riconosco tale.

Ho eliminato le farine di frumento, i cereali(pasta, pane, ecc.) e le bevande tipo vino, birra, caffè, ecc.. 

Attualmente la mia dieta prevede il consumo di frutta e verdura(anche cotta), legumi, cereali integrali e saltuariamente, in occasioni particolari(ricorrenze, compleanni, ecc.), dolci senza glutine(fatti rigorosamente in casa) e qualche barretta di cioccolato extrafondente.

Il mio obbiettivo è riuscire a  diventare Fruttariano/crudista, ma la strada è ancora lunga.

Un saluto.

Risposta

Un'altra testimonianza che non richiede nessuna risposta, hai già un'ottima preparazione, ti sarà sicuramente d'aiuto verso l'obiettivo finale : "La Dieta Naturale".
 Bravo!

Grazie.
Diego.






Ciao... il libro sto leggendolo ... vado un pò  piano.
Finora l'ho trovato molto interessante.  

Volevo sapere qualcosa del  sale e del sodio : non capisco bene la differenza tra sodio organico ed inorganico.
Mi sembra che in entrambi i casi l'organismo lo assorbe solamente come ione Na+ .

Comunque io già dal mese di Marzo non uso assolutamente sale nella mia dieta ... avevo la pressione alta ... è dovevo scegliere se prendere la compressa o seguire una dieta iposodica con passeggiata quotidiana di almeno 45'.

Ho scelto quest'ultima soluzione ... ti assicuro che la mia pressione oggi é regolare. 

Come dicevo prima ... sono ancora indietro con la lettura del libro. .. però vorrei sapere già adesso se una dieta crudista vegetale possa soddisfare pienamente il fabbisogno di nutrienti. ..ad esempio proteine.

Grazie per l'attenzione 

Risposta

Come per tutti i minerali, anche per il sodio esiste una differenza tra organico ed inorganico, senza entrare in discorsi troppo complicati, bisogna capire che il nostro organismo accetta volentieri solo minerali organicati provenienti dal mondo vegetale, tutti gli altri non sono graditi, il nostro corpo non li vuole e cerca di sbarazzarsene, ovviamente con tutte le conseguenze negative che dipendono anche dal tipo di minerale assunto.

Comunque, per quanto riguarda il sale è ormai dimostrato che fa male, crea ritenzione idrica, acidità e molto altro, mentre il sodio contenuto nei vegetali, (per esempio il sedano ne ho molto) vengono assorbiti e metabolizzato senza problemi.

Tu stesso hai scritto che da quando hai eliminato il sale sei rinato, questo è il punto!

Quando finirai di leggere il libro avrai capito come la Dieta Naturale possa soddisfare ogni esigenza del nostro organismo, senza nessun problema o carenza, anzi...
...proprio iniziando dalle presunte carenze proteiche!

Grazie.
Diego






Diego, ho ricevuto da qualche giorno il libro "La Frutta che paradiso", sono riuscita ad adocchiare solo qualche cosa qua e là.

Sicuramente man a mano che leggo mi rendo conto che devo modificare un po' le mie abitudini per cercare di stare meglio.

Credo di aver bisogno di leggere di più perché  questi concetti per me nuovi entrino nella mia mente così disabituata a questi concetti.

Credo che le abitudini siano dure a morire.

Non sto cercando delle scuse, ho solo la necessità di assimilare e capire meglio questi concetti per me nuovi.

In ogni caso è la prima volta che leggo, a proposito di diete, qualcosa di veramente serio e stimolante per capire quanto sia importante il cibo che ingeriamo!

Ti ringrazio per questa magnifica opportunità che mi stai offrendo.

Ti farò sapere i miei eventuali cambiamenti.

Un caro saluto.

Risposta

Prenditi tutto tempo che ritieni opportuno, sia per leggere il libro, sia per metter in pratica quello che imparerai.

L'importante è capire bene, crederci ed iniziare.

Grazie.
Diego.






Ciao,

Carissimo grazie di cuore, ho comperato il vostro libro 7 mesi fa all ibs di Firenze, sono molto felice.
Io purtroppo non sopporto le mezze misure e avendo alle spalle esperienze con sintomi di disintossicazione, senza paura ho iniziato e 

in solo 5 giorni ho risolto sinusite cronica devastante che mi faceva lavorare male

E poi..
Anche, sono sempre stata una salutista vegetariana ma non e' paragonabile all'effetto dell'alimentazione del paradiso della frutta.


Con stima e rispetto
Cordialissimi

Risposta

Sono molto contento dei tuoi risultati, ottenuti dopo aver letto il nostro libro. La sinusite cronica è molto fastidiosa, tantissime persone ne soffrono ma non riescono a risolvere nulla, neanche con una dieta vegetariana.

La tua testimonianza è quindi molto preziosa, brava!

Grazie
Diego.







Salve Pagani,
beh' in effetti facile non è, probabilmente sono tra quelle che sono partite in quarta, ma i benefici sono stati immediati (peso, digestione tranquilla, ecc. ecc.), non mi sono scoraggiata per un calo di impegno, il libro mi aveva avvisata che sarebbe stato un processo lungo quindi non demordo.

Sto procurandomi un po' di ricette crudiste per la cena onde evitare la monotonia e soprattutto mi guardo in giro per acquistare un po' di attrezzi necessari, vedi essiccatore!

Buona giornata e grazie per la presenza!

Risposta

Benissimo, non preoccuparti se ogni tanto ti vengono dubbi o voglie di cibi cotti, è normale, vedrai che anche con l'aiuto di ricette crudiste riuscirai a proseguire verso la tua scelta alimentare Naturale, che a quanto dici ti ha già dato immediati risultati.

Grazie
Diego.







"La frutta che paradiso" mi  ha fatto capire cose a me sconosciute,

quindi lo consiglio a tutti,

per chi ha patologie come me (ho il diabete) è un ottima soluzione,

per vivere giorno dopo giorno, chi ha il diabete sa cosa voglio dire!

Saluti a tutti.

Risposta

Il diabete (sopratutto del tipo2) è un problema assolutamente risolvibile con la giusta scelta alimentare.
Tu ne si una testimonianza molto importante.

Grazie
Diego.







Buon giorno, io sto leggendo il libro (la frutta che paradiso) l'ho acquistato solo da pochi giorni, 

esattamente da quando ho avuto problemi di salute,!!!!  sono una donna che amo mangiare sano, mi piace molto la verdura cotta e cruda!!!! e anche la frutta!!!

 insomma, insieme a queste cose inserivo anche la carne,il pesce,le uova e tanti carboidrati, 

mi era stato detto che solo frutta e verdura non era possibile stare in piedi!!! che solo frutta e verdura avrei avuto problemi di gonfiore, di equilibrio mentale,insomma mi hanno detto che il nostro corpo e stato progettato per mangiare un po di tutto per essere in forma!!!!!!

nel 2008 mi hanno tolto tiroidectomia prendo eutirox 100 tutti giorni, prendo la nexm per lo stomaco, perché ho l'ernia jatale, ho il riflusso gastrico,

io voglio seguirti perché voglio stare bene, e informa,voglio essere informata

.questi 10 giorni sono stata in ospedale,mi hanno rovesciata come un calzino!!! e riempita di flebo e medicinale!!!!
ma prima di tutto questo ho avuto altre cose!!!! ancora non sanno dirmi  niente di preciso, continuo a fare terapie di medicine!!!!! 

sono consapevole!!! che non sei un medico ma da quando ti seguo e leggo il libro (la frutta che paradiso) mi sento leggera grazie e ringrazio anche una mia amica che venendomi a trovare in ospedale mi ha dato l'opportunità!!!! di conoscere te...

Di migliorare la mia salute e finalmente sapere che cosa mangiare per essere sempre in forma,

il libro!!!!   lo trovo interessante.

grazie di cuore.

Risposta

Cosa dire? Sono rimasto colpito dalla tua lettera, spero di cuore che tutto il nostro impegno dedicato alla stesura del libro, ti possa veramente essere d'aiuto per risolvere i tuoi problemi.

In effetti il mio intento è sempre stato questo: cercare di aiutare le persone (non a guarire, perché nessuno può guarire) e renderle coscienti del fatto che solo il nostro organismo può mantenerci in forma o guarire eventuali malattie.

Solo tramite in nostro sistema immunitario possiamo guarire, e il sistema immunitario può funzionare perfettamente solo quando seguiamo la nostra unica alimentazione fisiologica che io definisco La dieta Naturale.

Ti faccio tutti i miei auguri, e vedrai che ti riprenderai velocemente!

Grazie
Diego.







Ciao Diego,
praticamente concordo con tutto quello che dici,

voglio darti una testimonianza pratica:

parli del diavolo....e......mi è sucesso oggi: sono andato dalla mia neurologa e mi ha SCONSIGLIATO di seguire la dieta vegan, perché, a sua opinione, è sbagliata!

..con tutte le cose che i vegan si sentono sempre dire, B12, carne ecc ecc.

Sei libero di non crederci, ma quando le ho detto che mangiavo molta frutta, mi ha detto di stare attento!!!! perché la frutta contiene zucchero!!!......

......Io continuo nella mia strada....e forse invierò questo anche a Valdo Vaccaro....ciao, stammi bene.

Risposta

Purtroppo la maggioranza dei professionisti della salute, medici, naturopati, nutrizionisti, dietologi, ecc. Sanno ben poco di alimentazione.

Quello che hanno studiato è spesso insufficiente o addirittura sbagliato, non che sia colpa loro, semplicemente hanno studiato nozioni che fondamentalmente sono errate, obsolete o incomplete.

Fortunatamente ci sono professionisti seri che indipendentemente hanno approfondito l'argomento alimentazione e hanno scoperto, quello che ho scoperto io.

Sono rari ma esistono, il problema è far capire agli altri che stanno sbagliando, che sono rimasti indietro e che non conoscono le nuove ricerche in campo alimentare.

Vorrei proprio che ogni professionista nel campo della salute, legga il nostro libro, non tanto per credere ciecamente a quello che sosteniamo, ( anche se in realtà sono tutte scoperte che arrivano dalla medicina) ma, sono sicuro, che la lettura del nostro testo possa essere uno stimolo per iniziare ad approfondire meglio tutto il complesso discorso che lega la malattia all'alimentazione.


Grazie
Diego.







Ciao a tutti voi autori del libro '' La frutta che paradiso''.

Io lavoro presso un distributore editoriale per e ho scoperto  il vostro libro ovviamente sul lavoro nel periodo che precede le festività natalizie.

Ne sono arrivati una decina e subito mi ha incuriosito e ne ho preso una copia.

Io ho sempre amato la frutta sin da piccola perché mi attirano i profumi i colori freschezza e bontà. 
Il top assoluto è raccogliere il frutto dalla pianta e mangiarlo subito.
 Ho Trovato nel libro quello che onestamente avrei sempre voluto sapere e che ora è una conferma.

Mi dispiace non poter consigliare anche ad altre persone a me vicine perchè mi prendono per pazza.

Quando invece i pazzi sono loro..... 


Risposta

Nessuno è pazzo (o quasi), è solo mancanza di conoscenza o giusta informazione.

Io stesso anni fa, quando ho saputo che era possibile vivere di sola frutta, pensavo fosse una barzelletta...

Comunque ti capisco, parlare di queste cose con persone chiuse, non aperte al nuove e convinte delle proprie opinioni non è facile, sopratutto se non anno voglia neanche di leggere un libro.

È anche colpa dell'informazione mediatica generale, sovvenzionata dalle cause farmaceutiche e multinazionali alimentari.

Però ho notato che negli ultimi anni queste informazioni stanno trapelando da più fonti, le persone ne sono sempre più informate. Quindi rimango ottimista.

Quando le persone a noi vicine noteranno che stiamo molto meglio grazie alla nostra scelta alimentare, saranno loro stesse che incuriosite vorranno maggiori informazioni, a quel punto sarà nostra responsabilità cercare di informale al meglio. 

Quando anche loro cominceranno a modificare la propria dieta, ci ringrazieranno. (come ormai mi capita da anni e questo fatto mi rende molto felice.)

Grazie
Diego.







Ciao Diego,

Pensa che ieri dopo il nostro primo scambio di mail, dove ti dicevo che avevo quasi finito il libro, ho continuato a leggere ed ero arrivato proprio a pag. 272 da dove si inizia a parlare nello specifico della frutta.

Non ti nego che aspettavo con ansia di leggere da lì per entrare più in tema. 

E proprio negli ultimi giorni avevo acquistato in grandi quantità pompelmi e kiwi biologici d'occasione per cui ne stavo mangiando molti, specialmente la mattina.

Infatti avevo con precisione i sintomi descritti riguardo al consumo di frutta acida, mucosa orale irritata e frequenti urine.

E mi ero ripromesso di approfondire perché il tutto non sembrava davvero normale.

 Vabbè, già avrai capito!!

Poi ho fatto nottata andando avanti nella lettura anche se ho dovuto poi cedere alla stanchezza e al fatto che oggi pomeriggio andrò a fare una corsetta e non voglio essere troppo "cotto".

Hai visto mai dovesse uscire fuori un nuovo e sconosciuto tipo di leucocitosi da cottura fisica :-)

Quindi non posso fare altro che ringraziarti/ringraziarvi di nuovo e per il futuro per l'aiuto che date con la vostra esperienza.

A presto

Risposta

Sono contento che il libro ti sia piaciuto e che ti sia realmente utile per proseguire il tuo percorso verso una dieta Naturale.

La tua testimonianza sulla frutta acida è importante, purtroppo, come facevo anche io inizialmente, si tende a mangiare troppa frutta acida (arance, ananas e kiwi), ma come abbiamo spiegato nel libro, non è una scelta sana, sopratutto per chi si nutre di sola frutta.

Grazie.
Diego.






Buongiorno Diego.

Ho letto il vostro libro,  che ho comprato  alcuni mesi fa.

 L'ho trovato estremamente interessante e, ciò che più conta, veritiero.

Sono vegana da oltre dieci anni ma da quando sono passata al crudismo vegano (e in tal senso la  lettura del vostro libro  è stata di conferma e sprone ulteriore) ho constatato più di un miglioramento. 

Ho perso peso e la qualità della mia pelle e dei miei capelli è migliorata.

 Il mio livello di energia è eccellente: tanto da consentirmi di dedicare tempo, tutti i giorni,  all'esercizio fisico e allo sport.

Insomma: sottoscrivo alla lettera il contenuto del vostro libro e deploro l'ipocrisia e l'asservimento (alle potenti caste economiche delle case farmaceutiche, degli allevatori, ecc...) dei mezzi di comunicazione e dei medici.


Risposta

Grazie per la tua testimonianza, i tuoi risultati sono evidenti e ti aiuteranno a proseguire verso la Dieta Naturale con facilità e maggior convinzione.
Vedrai che ti sentirai sempre meglio.

Grazie.
Diego 







Grazie ho trovato l'ebook interessante.

Sono un vegetariano convinto, ma nella mia dieta attuale è quasi esclusivamente frutta allo stato naturale. 

Mi concedo ancora di media 2/3 portate cotte a settimana basati su pasta o legumi.

Mi sarebbe utile una opinione sulla mia dieta fruttariana, sto benissimo, per me è un'alimentazione che mi viene naturale, ma non mi sono mai confrontato con nessuno.

Ti ringrazio e ti auguro una splendida giornata

Risposta

Il fatto che tu senta la dieta di frutta come naturale, è normale, tutti coloro che l'hanno provata possono confermare.

La tua dieta va bene, magari eviterei o diminuirei la pasta, prova a sostituirla con qualche ricetta crudista come ad esempio "spaghetti di zucchine" o altro.

So che non è facile eliminare pasta e farinacei, ma quando si riesce ci si sente ancora meglio.

Comunque non aver fretta, sarà un passo che prima o poi sentirsi necessario.

Grazie 
Diego.







ciao Diego,

 innanzitutto voglio complimentarmi per il vostro libro che per me e un pezzo di bibbia

che mi mancava per definire la mia dieta in meglio.

volevo sapere visto che ho letto che la frutta dolce è leggermente acida e che va compensata con la frutta ortaggio che è alcalina esche in questo periodo è fuori stagione essendo estiva, come posso fare per risolvere il problema ciao

grazie


Risposta

Frutta ortaggio si trova quasi sempre, anche se non sono di stagione.

Zucchine, pomodori, melanzane, cetrioli, zucca, si trovano quasi sempre, ovviamente quando siamo in stagione sono molto meglio e più buone, ma purtroppo ci si deve accontentare.

Anche avocadi, banane, mele, e molta altra frutta ormai si trova, a volte d'importazione.

Sicuramente non è il massimo, ma è sempre frutta, quindi meglio di qualsiasi altro alimento.

D'altro canto anche la pasta deriva dal grano, che non cresce ogni mese dell'anno, ma la si mangia ogni gg, giusto?

La perfezione non esiste, ma possiamo cercare di avvicinarci, purtroppo qualche compromesso dobbiamo accettarlo.

Grazie
Diego.







Buongiorno Diego,

Sto leggendo il suo "la frutta che paradiso" e ne sono molto felice perché mi trova perfettamente d'accordo.

Sono una cosiddetta  "vegana " da diversi anni, e attualmente simpatizzante crudista, ho iniziato a mangiare frutta a colazione e spesso anche a pranzo, mentre la sera legumi o cereali preceduti da verdura cruda.

Vorrei chiederle se possibile, qualche suggerimento per migliorare la mia dieta e come regolarmi con la quantità di frutta giornaliera, tenendo presente che sono una over cinquanta  normopeso ma  con la tendenza ad accumulare un pó di grasso addominale.

Grazie.

Risposta

La tua alimentazione è molto buona, potresti diminuire la quantità di legumi e cereali sostituendoli con frutta-ortaggi anche preparati tramite qualche ricetta crudista.

Magari comincia un giorno sì e uno no, poi arriva a mangiare legumi e cerali solo una volta alla settimana, prova.

Vedrai che anche il grasso addominale svanisce, naturalmente devi stare attenta al sale, e ai grassi come olio semi e noci, max un avocado al giorno.

Per quanto riguarda l'olio dovresti usare olio d'oliva denocciolato e poco!

Mentre al mattino una o due mele e a pranzo quanta frutta vuoi, banane, manghi e fichi aiutano a prendere peso, nel tuo caso non esagerare.

Ma vedrai che eliminando (o diminuendo) cereali e legumi otterrai ottimi benefici, anche in temine di digestione.

Grazie
Diego.







Ciao Diego,

voi nel libro parlate di mela rossa;

la mia domanda è: tutte le mele rosse vanno bene oppure solo la mela "stark"che voi segnalate molto spesso nel libro?

Ti chiedo questo perché dalle mie parti si trovano molto di più le mele "annurche"anch'esse con la buccia rossa.
Aspetto tue notizie,ti saluto.

Ciao

Risposta

Abbiamo trovato nella mela stark una serie di vantaggi, ma non deve diventare un obbligo, la frutta in generale è ottima e tutte le melo sono al top, sicuramente quelle rosse sono meglio anche se non sono sempre stark.

Anche io se non trovo delle stark buone, (non sempre si trovano) vado su altri tipi senza problemi, basta che siano mature e che piacciano.

Conosco persone che mangiano solo stark, anche se acerbe o cattive, per me non ha molto senso, è vero che la stark è la migliore, ma solo quando si trova matura, fresca e di stagione.

Quindi vai tranquillo e mangia pure tutte le mele che vuoi.

Grazie
Diego.





Ciao Pagani

.......veramente eccezionale é la prima volta che leggo informazioni così' speciali ed importantissime e ben descritte.....

chiare, papali papali senza girare intorno a vanvera......diritto al " target" , complimenti caro Pagani.

Pero'  io avrei un problema, per il quale spererei tanto tu riesca a darmi qualche aiuto, ed é questo:

Io ho sempre le mani fredde....sempre fredde, qualche volta anche sbiancano le  punte delle dita, come le dita di un morto.....
( Morbo di Reinaud ! ? )  , ho fatto dei test in certi siti nel Web e risulta che sono di " costituzione fredda "......
di solito questo dura fino alla primavera e poi con l'arrivo di un po' di caldo tutto passa.

Premetto di essere quasi un vegetariano, con un po' di carne e pesce, sono di gruppo sanguigno ZERO positivo,

ho settantuno anni, sono alto 1,60 e peso Kg. 55,2/55,6.... non faccio uso del latte e di tutti i suoi derivati, mangio pochissimo pane, quasi niente, e non mangio pasta, cereali  e tanto meno quelli con il glutine, ho gli esami del sangue e altro
perfettissimi in tutto globalmente, mangio tante verdure sia crude che cotte al vapore, non mangio la carne di maiale,
non mangio salumi,prosciutto cotto o crudo solo bresaola, non mangio cibi industriali e/o  in scatola  non bevo vino o alcol, 
non fumo...faccio corsa a piedi correndo sui 10/15 km una e/o due volte alla settimana.......mangio semi oleosi di lino canapa,
di chia, di girasole e di sesamo, mangio noci e nocciole e mandorle, bevo acqua del rubinetto, bevo abitualmente un bicchierotto 
di acqua molto calda ogni mattina..................... Pagani hai capito??..........................

......................ma nonostante tutto questo non riesco a risolvere questo problema, puoi aiutarmi per favore????

 OGNI INVERNO QUESTO CALVARIO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ti ringrazio in anticipo per l'importanza che vorrai dare a questa mia, e per la tua collaborazione nel caso specifico.
Cordiali saluti

Risposta

Dalla tua descrizione sembra che tu abbia una dieta abbastanza buona, ma a quanto pare il problema rimane.

Credo sia una questione di circolazione, quindi è sicuramente migliorabile tramite un'alimentazione che che tuo caso dovrà essere molto selettiva.

Dovresti provare per almeno un mese (meglio tre) ad adottare la Dieta Naturale così come esposta nel libro.

Sicuramente non può farti male, ma sono sicuro che anche nel tuo caso possa risolvere il tuo problema.

So che non è facile, ma a volte un minimo di impegno ci vuole.

Grazie.
Diego.







Ciao diego,
con me sfondi una porta aperta, condivido tutto quello che hai scritto,ti consiglio di dare un'occhiata sù FB "oltre il diabete". 

Là puoi capire meglio cos'è la filiera che gestisce questa malattia, pensa solo che questa malattia nel mondo è in continuo aumento quindi puoi capire gli interessi che ci sono dietro, le case farmaceutiche che ingrassano, la classe medica che nega l'evidenza di testimonianze che sono riuscite a debellare la malattia con alimentazione naturale.

Ci sentiamo. Ciao.

Risposta

Lo so bene come funziona, purtroppo è la realtà, non voglio passare da "complottista", ma è proprio dopo aver scoperto questi fatti che ho deciso seriamente di scrivere il libro, cercando nel mio piccolo di aiutare più persone possibile ad aprire gli occhi.

Grazie

Diego.




Buongiorno Diego.

Leggendo il vostro libro ho compreso la natura dei disturbi cronici al colon e di altra natura che trascinavo.

Vi faccio i miei complimenti e vi ringrazio per aver coraggiosamente affrontato il titano letale industriale alimentare.

Praticando body building in modo scellerato in passato ho avuto parecchi problemi come intolleranze alimentari e calcoli derivati sicuramente da caseina in polvere ed altri "integratori".

Passando anche per amore verso le bestie da onnivoro a vegetariano, da vegano a fruttariano ho avuto un calo ponderale notevole.

Indubbiamente dovuto alla privazione del mio organismo di ormoni ed antibiotici esogeni contenuti nelle carni.

Ora ho visibilmente una percentuale di adipe molto bassa e sono convinto che non nutrendomi più di cereali ne legumi ho un aspetto meno pieno (gonfio) penso anche dovuto alla ritenzione idrica del sale, che senza voi non avrei mai sospettato fosse un vero e proprio veleno come caffè e tutti gli altri alcaloidi.

Ora come ora mi nutro di frutta dolce a sazietà ed ogni volta che ho appetito, prediligendo le mele Stark.

La seccatura è che chi non comprende la coerenza di questa alimentazione mi da del "denutrito", ovviamente li ignoro poiché sono conscio di questa graduale conversione verso la mia salute, ed anche fiducioso che una volta completato questo processo di reset, facendo la quantità adeguata di esercizi per ipertrofizzare, recupererò un po' più di tono muscolare.

Grazie ancora, spero di aver compreso nel modo corretto i vostri imput. 

P.s. i semini negli acini d'uva e kiwi sono innocui? La frutta la devo mangiare con la buccia?

Giuseppe.

Risposta

Ciao e grazie per i complimenti. Mi fa piacere che il libro ti sia stato utile e che hai iniziato a seguire l'alimentazione Naturale.

Non preoccuparti, inizialmente il corpo si deve ben depurare prima di ricostruirai con "nuovo materiale", il problema della relativa magrezza è un aspetto che capita a tutti, me compreso.

Non deve essere un problema ma solo se ti sento in piena forza, almeno dopo qualche mese che si inizia a mangiare solo frutta (dolce e ortaggi e grassa oltre le mele, mi raccomando) ci si deve sentire in piena forma e colmi di energia, nonostante l'aspetto magro.

Poi a questo punto è opportuno riprendere gli esercizi fisici (tu sei un esperto) che ti aiuteranno s ricostruire i muscoli, questa volta veri, non gonfiati dall'acqua o altro.

È un percorso che può anche essere lungo qua che anno, ma chi tiene duro ottiene risultati notevoli.

Il pericolo è interrompere prima, per evitare questo errore che può riportare a mangiare di tutto per poi non ritentare più è meglio in casi di "crisi, o voglie di cibo vario irresistibili" tornare un po' indietro per poi riprendere.

Non bisogna mai fare questa scelta contro voglia e tropo in fretta, ma tu mi sembri ben determinato e bilanciato.

Sono sicuro che riuscirai ad arrivare al top.

Si la frutta va sempre mangiata con la buccia, perché in essa si trovano sostanza molto utili che sommandosi a quelle della polpa, moltiplicano il loro apporto di nutrienti.

Per quanto riguarda l'uva, io,preferisco togliere i semi prima perché è vero che poi escono interi, ma nel frattempo potrebbero irritare il colon, mentre per i kiwi non ci sono problemi,  anche se essendo frutta acida meglio non esagerare eventualmente scegli i kiwi gold, più dolci, più buoni e mono acidi.

Grazie per avermi scritto, se hai altre domande ti rispondo volentieri.

Ciao, 
Diego.


Ps. Un'altra cosa, se stai dimagrendo troppo aumenta la quantità frutta, sopratutto di banane e manghi.





Ho letto il li libro che tra l'altro è pieno zeppo di sottolineature, e viso che a settembre darò vita ad un'associazione culturale in cui io mi occuperò di proporre e divulgare la nutrizione vegano fruttariana, proporrò a tutti la lettura del vostro libro, e mi farebbe piacere invitarvi per  una conferenza.

Può benissimo pubblicare il mio commento.

Nel libro tra le altre cose ho letto che l'ananas non è un frutto ma una pianta, potrebbe chiarirmene il motivo?

Grazie

Risposta

Grazie per l'invito, a Settembre sono occupato, ma da Ottobre sono disponibile, fammi sapere le date.

Per quanto riguarda l'ananas il discorso è un po' complicato, si tratta di un falso frutto, è una pianta con all'interno dei frutti, ci sono vari punti di vista, ma se consideriamo che di solito quando si raccogli un frutto la pianta continua a vivere, lo stesso non si può di re dell'ananas.

In qualsiasi caso sconsiglio -per mia esperienza personale- di esagerare con il suo consumo, acidifica e può irritare la mucosa orale.

Ovviamente questo si nota solo mangiando un ananas intero durante un'alimentazione a base di frutta, quando si mangia una fetta di ananas, sopratutto dopo un pasto normale, non si avverte nessuna sensazione negativa.

Tra l'altro è insieme a mela e papaya, un frutto che non interferisce con la digestione di altri alimenti, quindi adatto ad essere consumato anche dopo cena o pranzo.

Comunque essendo un "frutto" particolare, ho in programma di pubblicare un report dedicato.

Grazie.

Diego.


Ciao Diego, sono Valentina, ti do del tu così è più facile sono una ragazza che cerca di essere vegana.

Fruttariana crudista da almeno 3 anni ma non ci riesco: le pressioni familiari, l'insicurezza personale, il non sostegno da parte di qualcuno e il confronto mi portano a sgarrare e a stare male perché me li vivo male e con sensi di colpa....conosci qualcuno con cui potrei confrontarmi?

Io sono in Friuli...
..chiederei a te di poter iniziare uno scambio di esperienze ma sarai oberato da mail e impegni...

In ogni caso grazie per l attenzione e le mail che mandi.

Risposta

Sono sempre disponibile a scambiare opinioni sull'alimentazione, sono spesso in giro e non sempre riesco a connettermi, quindi mi scuso se ogni tanto rispondo con qualche gg di ritardo.

Il percorso che porta al fruttarismo non è sempre facile, ma in ogni caso non devi mai sentirti in colpa, bisogna procedere gradualmente magari cercando di informare bene anche le persone con cui viviamo.

Bisogna procedere con calma e determinazione, a volte pur lottando con antiche convinzioni e i consigli errati, (pur dati in buona fede) elargiti di continuo da chi ci circonda e ci vuole bene.

Sopratutto quando si inizia a dimagrire un po'...

Parenti e amici lo vedono subito come l'inizio di una grave malattia, il problema è la mancanza di conoscenza che li rende ignoranti in questo campo. 

Un campo, l'alimentazione non certo facile sopratutto perché pieno zeppo di false credenze, vecchie abitudini che si tramandano tra le generazioni da millenni.

Ma la cosa più grave è la mala informazione dei canali ufficiali, che insieme alla pubblicità a volte subdola dei colossi alimentari, creano una situazione in cui la massa è convinta di mangiare bene, invece si sta solamente avvelenando ed ammalando, basta guardarsi un po' in giro.

Senza contare poi il fatto che ogni generazione è più malata di quella precedente e che oggi i bambini hanno molti più problemi di salute anche rispetto solo a vent'anni fa. 

Tutto questo nonostante lo sbandierato progresso della scienza medica...

É una questione di tempo, anche chi inizialmente è in disaccordo dovrà essere aiutato a capire quello che tu oggi hai scoperto e stai cercando di seguire.

Non demordere, perché ognuno è responsabile della propria vita, più di chiunque altro, non bisogna arrivare allo scontro, ma quando si è veramente determinati vedrai che anche gli altri cominceranno a farsi e farti delle domande, le tue risposte metteranno in dubbio le loro antiche credenze e quando saranno più aperti nel capire, proponigli di leggere un libro come il nostro, vedrai che anche loro cominceranno a ricredersi.

Lo vedo tutti i giorni...

Se vuoi puoi scrivermi a
info@lafruttacheparadiso.com, risponderò volentieri ad ogni tua domanda sperando di esserti utile.

A presto.
Diego.




Ciao Diego,
ci siamo già scambiati qualche parola per mail.

Volevo chiederti altre due cose:

so che i pomodori sono alcalinizzanti ma diventano acidi se cotti, pertanto non capisco perché sul vs libro c'è scritto di non mangiare pomodori crudi in concomitanza di amidacei.

Non capisco il motivo, visto che gli enzimi digestivi occorrenti per gli amidacei vanno in conflitto con alimenti acidi.

Un'altra cosa, sul libro parlate di acqua distillata.

Ma qual'è?

Io ho un depuratore a osmosi a casa...va bene?
Mi risulta difficile capire il concetto di acqua organicata, non va bene neanche quella di sorgente?

e gli integratori, non riusciamo ad usare nessun minerale se non mangiando frutta e verdura?!

Ps: saresti disposto a venire a farci visita nell'università di naturopatia? 
Nel caso posso parlarne con la direttrice... 
Grazie!

Risposta

Per quanto riguarda l'acqua distillata ci riferiamo a quella in vendita negli USA, non confondiamoci con l'acqua distillata in vendita da noi per uso non commestibile, quella potabile in Italia non si trova (per ora), comunque quella a osmosi inversa va bene. Sempre meglio scegliere un'acqua con il minor residuo fisso.

Per quanto riguarda il  discorso dei minerali,
solo i vegetali tramite processi legati alla fotosintesi sono capaci di trasformare i minerali rendendoli biodisponibili.

Nelle acque si trovano solo minerali inorganici quindi non assimilabili (quindi dannosi), per questo sarebbe meglio bere acque leggere e a basso residuo fisso.

Ovviamente non devono mancare nella dieta vegetali e frutta crudi ricchi di acqua organica e di minerari organicati e quindi disponibili al nostro organismo.

In teoria dovremmo procurarci tutta l'acqua necessaria solo dal mondo vegetale.

Personalmente seguendo la Dieta Naturale a base di frutta, non bevo praticamente mai. Forse due o tre litri in un anno e solo in casi particolari.

Comunque ti consiglio di rileggere il capito "acqua a minerali", dove spieghiamo meglio la differenza tra minerali organici ed inorganici.

Sui pomodori ci sono molte voci contrastanti, c'è chi sostiene che sono leggermente acidificanti anche crudi e quindi non perfettamente adatti ad essere abbinati ai cereali, bisogna considerare che alcune persone hanno problemi ad assumere pomodori, sopratutto se crudi.

Ho scoperto però che eliminando i semi ai pomodori, sia crudi che cotti, si ottengono molti vantaggi.

Sono meno acidificanti.
Non rallentano la digestione.
I semini sopratutto per chi soffre di colon irritabile possono creare disturbi rimanendo imprigionati  nelle pieghe dell'intestino creando problemi.

Comunque se tu non riscontri alcun problema mangiando pomodori va benissimo, però ti consiglio comunque di togliere i semi. Ci vuole solo un po' di pazienza...

Per quanto riguarda il tuo invito all'università, ti ringrazio per avermelo chiesto, parliamone: io sono disponibile.

Grazie 

A presto.
Diego.






Mi chiedevo se posso chiedere come mi consiglia di orientarmi: sono vegana ma vorrei diventare vega crudista ed avere un'alimentazione equilibrata e senza carenze nutrizionali, tenendo conto del mio stato di salute.

Cosa mi consiglia? C'è la possibilità di essere  seguita con un idoneo piano alimentare? È consigliabile? Sono anche celiaca...

Oppure è sufficiente iniziare con qualche lettura (le chiedo quale) e poi rivolgersi a qualcuno?

Possibilmente che pratichi vega crudismo...

Mi dà qualche consiglio?

Perdoni la mia ignoranza, non so nulla di lei, chissà, potrebbe indicarmi qualcuno non troppo distante? (vivo in provincia di Frosinone).

Risposta

Grazie per le domande, tutto quello che ho imparato in questi anni riguardo l'alimentazione e il suo stretto rapporto con le malattie (quindi anche con la salute) ho cercato di renderlo disponibile a chiunque scrivendo il libro "La Frutta che Paradiso".

Ci sono anche altri testi molto validi, noi abbiamo cercato di raggruppare in un solo libro le informazioni che ho ritenuto più i portanti, per questo motivo il primo libro che consiglio è il nostro.

Anche a costo di sembrare auto celebrativo la invito a leggere per primo "La Frutta che Paradiso".

Da vegan a a crudista il passo è breve, ci sono però alcune considerazioni.

Primo,
bisogna ricordarsi che alla base di un'alimentazione sana vi è la frutta fresca, (frutta dolce, mele, ortaggi e avocado).
Non esagerare o evitare quella acida.

Secondo,
non esagerare con semi e noci e oli perché sono troppo grassi.

I grassi non dovrebbero mai superare il 10-15% delle calorie giornaliere assunte.

Con un'alimentazione crudista-fruttariana ben bilanciata non esistono carenze.

Poi dipende: se fuma, beve alcolici, caffè o the, allora il discorso si complica, poiché sono prodotti che inibiscono l'assorbimento di molti elementi vitali, come vitamine, ecc. 

Se prende medicinali il discorso si complica ancora, in questo caso dovrebbe contattare un buon medico che possa sospenderle o farle diminuire l'uso di medicinali, questo anche in relazione al suo cambio alimentare e quindi in rapporto ai suoi progressi in caso di patologie.

in qualsiasi caso: mele per colazione tanta frutta dolce a pranzo e alla sera ortaggi, verdure e qualche seme, anche tramite ricette crudiste (sicuramente più sfiziose e saporite) si può considerare un'ottima alimentazione, che nella maggioranza dei casi è capace di risolvere molti problemi di salute.

Ricordarsi sempre di iniziare e finire con le mele, al mattino e a fine cena.

La mela (come ananas e papaya) grazie a particolari enzimi non interferisce con la digestione.
Quindi va benissimo anche dopo i pasti.

Se va sul sito www.lafruttacheparadiso.com e si iscrive alla mail list riceverà un eBook gratuito che parla di diete che potrebbe esserle utile per dimagrire riconquistando la salute.

In più potrà ricevere settimanalmente o quasi, molte altre informazioni riguardo l'alimentazione.

Nelle sue zone per ora non ho contatti di professionisti che possano aiutarla, conosco solo una dietologa crudista ma è di Bologna, si Chiama Mirna Visentin, può sempre contattarla, magari Mirna conosce qualche collega vicino a Frosinone.


Grazie
Diego.





Ciao Diego,
scusami per il disturbo ho iniziato a leggere il tuo libro venerdì e vorrei farti una domanda.

per la tua esperienza secondo te posso asciugarmi un po' seguendo questa alimentazione?

Io sono vegana da tanti anni adesso mi sono avvicinata alla frutta e alla verdura cruda...

..colazione e pranzo frullati di banane fragole mango e datteri...
...la sera ciotolona di insalata e verdure crude con poco pane carasau come accompagnamento.

Purtroppo lavoro in ufficio otto ore seduta torno a casa e mi occupo sola di mio figlio non posso fare sport...al limite piccole passeggiate con i cani...

Peso 58 kg sono alta 1,65 cm ma nonostante ciò trattengo liquidi su gambe braccia e fianchi.

Grazie del tempo dedicatomi, buona giornata.

Risposta

Sono sicuro che quando finirai di leggere tutto il libro avrai trovato le risposte a moltissimi dubbi e quesiti, ma nel frattempo cercherò di rispondere sinteticamente alle tue domande.

Con un'alimentazione Naturale a base di frutta sicuramente si ottiene un fisico magro, la cosa più importante però non sono i chili persi, ma lo stato di salute ritrovato.

È vero che la maggior parte di chi è in sovrappeso è più esposto alle malattie, ma ci sono persone magre che hanno comunque enormi problemi di salute.

Il punto è cosa si mangia, non quanti chili pesiamo.

Stai tranquilla che non esistono fruttariani o vegan crudisti obesi, l'importate però è seguire questa alimentazione nel modo corretto.

Quindi tanta frutta, ortaggi e se vuoi verdure, ma pochi grassi.

Se trattieni i liquidi in gambe e braccia uno dei motivi potrebbe essere il consumo di sale, che a mio parere andrebbe completamente eliminato.

Prova a sostituirlo inizialmente con spezie varie, eventualmente con olive e sedano.

Si può anche preparare una sorta di sale facendo essiccare il sedano e poi frullarlo, potrebbe essere un'alternativa per aiutare la transizione.

Comunque un minimo di sport dovresti comunque trovare il modo di praticarlo, è importante perché moltiplica gli effetti benefici offerti da un'alimentazione naturale.

Almeno fai delle passeggiate di 3 km a passo sostenuto e quando puoi usa le scale.

Se non puoi allontanati da casa perché devi stare con tuo figlio, bene, puoi sempre giocare con lui anche facendo insieme esercizi vari, farà bene sia a te che a lui.

Grazie.

Diego.


Posta un commento

Ti è piaciuto questo post?